Skype si’, Skype no, Skype forse?

Molti mi hanno chiesto se faccio lezioni di inglese su Skype. Diciamo che, personalmente, preferisco gli incontri di persona, forse a causa della mia veneranda eta’ che mi fa rifuggire dalle nuove tecnologie hehehehehe

Tuttavia, per venire incontro alle esigenze di molte persone che non possono presenziare di persona, sono anche disponibile ad organizzare le lezioni via Skype, fermo restando che il primo incontro e’ da fare di persona, presso il mio domicilio di via Ronchi 35 a Milano.

Per maggiori informazioni, potete chiamarmi al cell. 339 868 66 33 dal lunedi’ al venerdi’ dalle 10 alle 20. Non rispondo a numeri privati/non visibili.

Lezioni di inglese via Skype

 

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Complimenti a Valentina

Complimenti a Valentina, che e’ stata promossa in seconda Liceo Scientifico senza nessun debito. Quando e’ arrivata da me, alla fine del primo quadrimestre, Valentina aveva dei pessimi voti in inglese. In una verifica era arrivata addirittura a prendere 1.

A parte il fatto che avrei qualcosa da dire al professore/professoressa che da’ voto 1 agli studenti…….. Dai un 4 e sai gia’ che e’ gravemente insufficiente, non c’e’ bisogno di umiliare gli studenti dandogli 1 e portarli ad odiare la materia.

Comunque, al di la’ di quello, Valentina – seguita da me nella preparazione – ha fatto enormi progressi nel corso del secondo quadrimestre, arrivando a prendere anche 7 e 1/2 in alcune verifiche.

Brava Valentina! Il tuo impegno e’ stato premiato!

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Quadro Comune Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue

Il Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), in inglese Common European Framework of Reference for Languages (CEFR), è un sistema impiegato per stabilire le abilità conseguite da chi studia una lingua straniera europea.

È stato messo a punto dal Consiglio d’Europa come parte principale del progetto Language Learning for European Citizenship (apprendimento delle lingue per la cittadinanza europea) tra il 1989 e il 1996. Suo principale scopo è fornire un metodo per accertare e trasmettere le conoscenze che si applichi a tutte le lingue d’Europa. Nel novembre 2001 una risoluzione del Consiglio d’Europa raccomandò di utilizzare il QCER per costruire sistemi di validazione dell’abilità linguistica.

I sei livelli di competenza (A1, A2, B1, B2, C1, C2) e i tre livelli intermedi (A2+, B1+, B2+) articolati nel QCER sono utilizzati in tutta Europa e in altri continenti come parametri per fornire agli insegnanti di lingua un framework di riferimento per la preparazione di materiali didattici e per la valutazione delle conoscenze linguistiche.

Qui trovate il Quadro Europeo di riferimento per la conoscenza della lingua inglese:

Quadro Europeo di riferimento per la conoscenza della lingua inglese

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Sound & Motion Pictures Estate 2014

Come ogni anno, prosegue anche in estate a Milano la rassegna “Sound & Motion Pictures”, dedicata ai film in lingua originale.

Ogni lunedì al cinema ANTEO SPAZIOCINEMA – via Milazzo 9, ogni martedì al cinema ARCOBALENO FILM CENTER – viale Tunisia 11 e ogni giovedì al cinema MEXICO – via Savona 57.

Un’ottima occasione per rivedere i grandi film della stagione in versione originale e per fare un po’ di pratica.

Scaricate qui il programma in formato pdf –> Sound&Motion2014

Anche quest'estate a Milano la rassegna Sound & Motion Pictures

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Corsi estivi di lingua inglese – Estate 2014

Sono disponibile per corsi estivi di lingua inglese, ripetizioni per studenti che devono saldare il debito formativo (esami di riparazione) a settembre, o per chi vuole prepararsi agli esami di Cambridge.

I corsi sono – come sempre – individuali, in pacchetti da 10, 20, 30 o 50 ore. Possiamo concordare insieme i giorni e gli orari di vostra preferenza, compatibilmente con le disponibilita’.

Non aspettate l’ultimo momento per aiutare i vostri figli a superare gli esami a settembre…..

Per informazioni sui costi, cliccate qui.

Per prenotare, chiamatemi al 339 868 66 33 dal lunedi’ al venerdi’ dalle 10 alle 20. Vi aspetto.

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Che differenze ci sono tra “I have” e “I have got”?

Spesso i miei studenti mi chiedono che differenze ci sono fra “Have” e “Have got”.

La risposta e’: nessuna differenza, entrambi significano “avere”. Gli inglesi britannici tendono ad usare di piu’ “HAVE GOT”, mentre gli americani usano “HAVE”.

L’unica cosa a cui prestare attenzione e’ come compilare i due verbi.

 

HAVE GOT – PRESENT SIMPLE

Affermativa
I have got….. / He has got…..
Ad esempio: I have got a car

Interrogativa
Have you got…..? / Has he got…..?
Ad esempio: Have you got a pen?

Negativa
I haven’t got…. / He hasn’t got…..
Ad esempio: I haven’t got a car

 

I haven't got a Scooby Doo

I haven’t got a Scooby Doo

 

HAVE – PRESENT SIMPLE

Affermativa
I have….. / He has…..
Ad esempio: I have a car

Interrogativa
Do you have…..? / Does he have…..?
Ad esempio: Do you have a pen?

Negativa
I don’t have…. / He doesn’t have…..
Ad esempio: I don’t have a car

 

We don't have time to explain..... Get in the car!

We don’t have time to explain….. Get in the car!

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Ordine delle parole nella frase

In inglese le parole in una frase devono rispettare un certo ordine, che si puo’ facilmente ricordare con l’acronimo SVOPT.

Cosa significa SVOPT ?

S = Subject. Il soggetto in inglese e’ sempre obbligatorio, a differenza dell’italiano NON puo’ essere omesso

V = Verb

O = Object. E’ il nostro complemento oggetto, cioe’ la risposta alla domanda “Chi?” (Who?)  o “Che cosa?” (What?). Anche se si chiama Oggetto, puo’ essere o una persona o una cosa. Se c’e’ un Object. questo va messo subito dopo il verbo!

P = Place. E’ il complemento di luogo, la risposta alla domanda “Dove?” (Where?)

T = Time. E’ il complemento di tempo, la risposta alle domande “Quando?” (When?) ma anche “Da quanto?” (Since when?) o “per quanto tempo?” (How long?).

Ovviamente, quando compongo una frase in inglese non e’ che devo usare tutti questi elementi.

Ci sono frasi che li contengono tutti, ad esempio:

S     V        O            P             T
I    met   my son   in Rome   yesterday

 

Altre frasi hanno solo Subject, Verb and Object, ad esempio:

S           V                  O
I     am smoking   a cigarette

 

Altre frasi non hanno l’Object, perche’ usano dei verbi che non “reggono” l’Object. ad esempio il verbo go:

S     V            P                T
I    went    to Rome    last Saturday

 

Ricordatevi anche che nell’inglese parlato, la T di Time si puo’ anche mettere all’inizio della frase. ad esempio: Yesterday I saw a wonderful film.
Ma se vi attenete alla regola dello SVOPT siete sicuri di non sbagliare!

 

SVOPT - L'ordine delle parole nella frase

SVOPT – L’ordine delle parole nella frase

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Formazione delle parole: verbo + ER

Se prendo un verbo in inglese e ci aggiungo ER, in molti casi ottengo il sostantivo riferito alla persona o alla cosa che compie l’azione data dal verbo.

Esempi di persone:

Play – Player
es: David Beckham plays football. He’s a football player.
Si puo’ dire anche footballer. He’s a footballer.
N.B. Nell’inglese americano il football e’ il nostro football americano. Il calcio si chiama soccer.
Drive – Driver
Read – Reader
Write – Writer
es: Stephen King writes novels. He’s a writer.

Un paio di eccezioni:

Wait – Waiter (maschile) – Waitress (femminile)
In questo caso waiter non e’ proprio “colui che aspetta” ma il cameriere…. In effetti, c’e’ una logica: il cameriere sta fermo e aspetta di ricevere la vostra ordinazione!
Act – Actor (maschile) – Actress (femminile)
es: Brad Pitt is a famous actor, Angelina Jolie is a well-known actress.

Esempi di “cose” (oggetti):

Fasten – Fastener

Fasteners

Fasteners

Mix – Mixer

mixer

mixer

mixer2
Cook – Cooker
es: I need to buy a new gas cooker

cooker

cooker

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr